Biorivitalizzazione

La biorivitalizzazione viso, nota anche come biolifting, è una cura estetica al viso non invasiva. Si tratta di un lifting non chirurgico che restituisce elasticità e tono ai tessuti cutanei. Questo innovativo trattamento di medicina estetica consiste nella iniezione di una serie di farmaci bio-stimolanti (come l’acido ialuronico puro), sali minerali, vitamine (A, B3, B5 B6, B12, C, E) e aminoacidi liofilizzati come la glicina, L-prolina, l-leucina, L-lisina allo scopo di favorire la sintesi del collagene e di idratare in profondità la pelle, ripristinandone l’equilibrio naturale e garantendo al viso un aspetto fresco e levigato. La biorivitalizzazione viso è oggi uno dei trattamenti estetici viso più in voga.

Differenza tra biorivitalizzazione e filler
Biorivitalizzazione e filler sono due trattamenti estetici ambulatoriali. Tuttavia il biolifting, a differenza del filler con acido ialuronico, consente una diffusione maggiore delle sostanze iniettate nel derma: l’acido ialuronico utilizzato da questa procedura, infatti, non è reticolato (ovvero le sue fibre sono libere) e, pertanto, riesce a propagarsi con maggiore facilità. Un’altra differenza consiste nel fatto che la biorivitalizzazione non riempie le rughe, ma idrata la pelle in profondità e, nel contempo, stimola la produzione di collagene ed elastina. Va detto che talora la biorivitalizzazione e il filler (al viso e in particolare alle labbra) possono essere abbinati per ottenere risultati ancora più efficaci.

Biorivitalizzazione viso con fili biostimolanti
La biorivitalizzazione può anche essere effettuata con fili biostimolanti in PDO (Polidioxanone), i quali vengono inseriti nel viso con aghi ipodermici. Si tratta di fili riassorbibili che garantiscono un effetto di sostegno immediato ai tessuti lassi. L’efficacia di questa innovativa procedura è visibile entro 2 o 3 settimane.


Applicazioni
La biorivitalizzazione è un efficace trattamento antiage, in grado di tonificare il derma profondo del viso, di spianare le rughe della fronte, le rughe di espressione, le rughe della bocca, le rughe glabellari e di ridurre le occhiaie. Ma non finisce qui: il biolifting, infatti, agisce anche su altri inestetismi cutanei come il melasma e le macchie scure del viso.

Questo lifting del viso non chirurgico, che mira a bloccare il processo di invecchiamento del viso, svolge principalmente tre funzioni:

  • produce un’azione ristrutturante, in quanto favorisce il ricambio cellulare e stimola la produzione di collagene nel viso, elastina e acido ialuronico, contrastando in tal modo il rilassamento cutaneo del viso;

  • produce un effetto anti-ossidante, ovvero contrasta l’azione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare;

  • ha un’azione idratante, poiché stimola il richiamo di acqua nei tessuti, producendo un rapido ringiovanimento del viso e una significativa riduzione delle rughe.


Esecuzione
La biorivitalizzazione del viso si esegue in regime ambulatoriale  e prevede l’utilizzo di sostanze biocompatibili e riassorbibili.

 

Preparazione
Durante la preparazione alla biorivitalizzazione del viso, per aumentarne l’efficacia, si eseguono sul viso i seguenti trattamenti:

  • pulizia del viso

  • scrub del viso

  • peeling del viso

 

Procedura
La biorivitalizzazione consiste in una serie di iniezioni con aghi sottilissimi o in alternativa con una cannula, di acido ialuronico abbinato ad aminoacidi e vitamine,  in aree localizzate del viso, del collo e del décolleté.

 

Quante sedute di biorivitalizzazione viso sono necessarie per ottenere risultati apprezzabili?

All’incirca 4 o 6 sedute da ripetere ogni 2 o 3 settimane.
Si prova dolore con la biorivitalizzazione del viso? Il dolore è minimo o addirittura nullo: tant’è vero che non è necessaria l’anestesia.

 

Dopo il trattamento
In seguito al trattamento possono comparire arrossamenti e/o piccoli edemi che andranno via nel giro di pochi giorni.


 

Controindicazioni ed effetti collaterali
Non esistono veri e propri rischi legati alla biorivitalizzazione  del viso, se non rari effetti collaterali. Talora, ad esempio, possono manifestarsi un lieve arrossamento o piccoli lividi causati dalla puntura della siringa. Va detto poi che il trattamento è controindicato alle gestanti e ai soggetti affetti da herpes in fase attiva. In merito poi alle controindicazioni ed effetti collaterali  dell’acido ialuronico, ricordiamo che è possibile che si verifichino reazioni allergiche o di ipersensibilità

Risultati e benefici
I principali benefici della biorivitalizzazione  viso sono i seguenti:

  • compattezza ed elasticità della pelle

  • luminosità

  • turgore cutaneo

  • riduzione significativa delle rughe sottili

  • rivitalizzazione del viso

  • Instagram